La disabilità è una risorsa. L’handicap è della società che non sa valorizzare tale ricchezza. In questa frase può essere riassunto l’insieme dei progetti ed attività messe in campo dal Piano di Zona S3 (ex S5). Dai servizi domiciliari a quelli di integrazione sociale, come la colonia estiva, passando per l’affiancamento nelle scuole, con tanto di programmi dedicati sia ai disabili che ai formatori. Non solo.

L’incremento delle iniziative è segnato dall’introduzione ed il potenziamento di attività di laboratorio variegate il cui intento primario è fornire un ampio ventaglio di opportunità per cui ognuno può trovare la propria inclinazione espressiva, che sia teatro, musica o pittura.